POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO – Fondo Nuove Competenze 2022: istruttoria per le domande sospese, novità sulle regole e sul nuovo bando

Fondo Nuove Competenze 2022: istruttoria
per le domande sospese, novità sulle regole e
sul nuovo bando

di Rosy D’Elia – INCENTIVI ALLE IMPRESE

Fondo Nuove Competenze, il 2022 comincia con la riapertura delle
istruttorie delle domande presentate entro la scadenza del 30 giugno
2021 ma rimaste in stand by. Nel frattempo non mancano le novità sulle
regole da seguire per beneficiare dei contributi e si attende il nuovo
bando. A fare il punto sul futuro della misura è l’ANPAL
Fondo Nuove Competenze 2022: si riapre l’istruttoria per le domande
presentate entro la scadenza del 30 giugno 2021 e rimaste in stand by per
mancanza di risorse, nel frattempo vengono introdotte anche delle novità sulle
regole da seguire per beneficiare dei contributi e si attende il nuovo bando.
Con la notizia pubblicata lo scorso 1° febbraio sul portale istituzionale,
l’ANPAL, Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, a cui è affidata la
gestione, fa il punto sull’operatività della misura introdotta dall’articolo 88 dal
Decreto Rilancio.
Il Fondo Nuove Competenze riconosce dei contributi ai datori di lavoro privati
che rimodulano l’orario di lavoro per la partecipazione a percorsi di formazione
dei lavoratori, fino a 250 ore, in seguito ad accordi collettivi “stipulati per
mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa ovvero per favorire
percorsi di ricollocazione dei lavoratori”.
Viene rimborsato il costo, comprensivo dei contributi previdenziali e
assistenziali, delle ore di lavoro in riduzione destinate alla frequenza dei
percorsi formativi.
Il valore del FNC, dalla sua istituzione, ammonta a 2,330 miliardi di euro.
Fondo Nuove Competenze 2022: istruttoria per le
domande già presentate entro la scadenza del 30
giugno
Le risorse, però, non sono state messe a disposizione tutte insieme. Il Fondo
Nuove Competenze è partito con un finanziamento iniziale di 730 milioni di
euro: la sua portata è stata aumentata successivamente.
Nella notizia pubblicata dall’ANPAL si legge:
“Il numero di istanze è stato di gran lunga eccedente le risorse inizialmente
disponibili, per cui nel 2021 si è potuto soddisfare solo parzialmente la
domanda complessiva, secondo l’ordine di presentazione”.
Con il decreto del commissario straordinario Anpal del 1° febbraio
2022, è stata riaperta l’istruttoria e la valutazione di tutte le domande di
accesso al FNC presentate entro la scadenza del 30 giugno 2021.
Si aprono le porte per 7.513 nuove aziende che riceveranno contributi per la
formazione di circa 333 mila lavoratori.
In totale, grazie al Fondo Nuove Competenze, tra il 2021 e il 2022 si mettono
a frutto quasi 94 milioni di ore di formazione.

  • Numero
    aziende
    Numero
    lavoratori
    Numero ore
    formazione
    Domande approvate al
    31.12.2021 («FNC
    2021»)
    6.710 375.866 47.675.878
    Domande che accedono
    al FNC nel 2022 («FNC
    2022»)
    7.513 332.955 46.012.907
    Totale 14.223 708.821 93.688.785
    Fondo Nuove Competenze 2022: novità sulle regole e
    nuovo bando in arrivo
    Ma le novità non finiscono con l’accesso al Fondo Nuove Competenze da
    parte delle aziende rimaste in attesa, il decreto del 1° febbraio introduce
    anche delle modifiche alle regole di riferimento:
    ● sull’istruttoria delle istanze si stabilisce che la sospensione dura al
    massimo 90 giorni di calendario. Decorso inutilmente detto termine,
    l’istanza è rigettata;
    ● sui termini di realizzazione dei percorsi di sviluppo delle competenze, è
    possibile ottenere una proroga, una sola volta, fino a 180 giorni di
    calendario dalla data di approvazione della domanda; l’approvazione
    può avvenire per silenzio assenso;
    ● per la richiesta di saldo del contributo si applica la tabella di marcia che
    segue:
    ○ per i progetti ammessi ad istruttoria e per quelli in corso di
    realizzazione al 1° febbraio 2022, sono concessi ulteriori 20 giorni
    in aggiunta ai 40 giorni inizialmente previsti;
    ○ per quelli già conclusi, sono ammesse all’iter di valutazione le
    richieste di saldo già presentate, ma pervenute oltre il termine di
    40 giorni,
    ○ si concedono altri 20 giorni di calendario dal 1° febbraio per
    presentare le richieste di saldo per le quali sia già scaduto il
    termine di 40 giorni.
    ● per la quantificazione del saldo, i datori di lavoro devono presentare
    integrazioni e/o chiarimenti alla richiesta di saldo entro 30 giorni di
    calendario dalla data di richiesta di integrazioni e/o chiarimenti.
    E infine nuove aziende potranno beneficiare del Fondo Nuove Competenze
    nel corso del 2022: oltre alla riammissione delle domande già presentate, si
    aprirà una nuova finestra di accesso ai contributi.
    Le modalità saranno ridefinite ai sensi dell’art. 11-ter del decreto-legge n.
    146 del 2021, Decreto Fiscale, chiarisce l’ANPAL.
    I limiti degli oneri finanziabili, le caratteristiche dei datori di lavoro che possono
    presentare istanza, avendo particolare attenzione a coloro che operano nei
    settori maggiormente interessati dalla transizione ecologica e digitale; le
    caratteristiche dei progetti formativi saranno definiti con un apposito decreto
    interministeriale che aprirà la strada a un nuovo bando per beneficiare del
    Fondo Nuove Competenze 2022.
    (allegato, in formato pdf:
    ANPAL_decreto_commissario_straordinario_n._27_del_01
    _febbraio_2022)

FONTE – INFORMAZIONE FISCALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.