OBIETTIVO LAVORO – Pmal Terni: 164 assunzioni e nuovi concorsi


In arrivo nuove assunzioni al Pmal di Terni


Il personale del Polo mantenimento armi leggere verrà potenziato con
l’inserimento di 164 nuove risorse. Il reclutamento avverrà anche mediante
nuovi concorsi pubblici.
Ecco cosa sapere sui futuri posti di lavoro Pmal di Terni da coprire e sui
prossimi bandi in uscita.
TERNI ASSUNZIONI NEL POLO MANTENIMENTO ARMI LEGGERE
Presso il Pmal, ex Fabbrica di Armi di Terni, saranno effettuate a breve, infatti,
nuove assunzioni di personale. La notizia, anticipata dal sottosegretario alla
Difesa, Giorgio Mulè, in un precedente incontro con le organizzazioni
sindacali avvenuto nel sito del Polo mantenimento armi leggere della città
umbra, è stata confermata in questi giorni dal Ministro della Difesa, Lorenzo
Guerini.
Il Polo ternano, di proprietà dell’Esercito, riveste un ruolo strategico nel
comparto militare del territorio. Tuttavia, per poter continuare ad assicurarne
funzioni ed efficienza è necessario provvedere al potenziamento della pianta
organica. Lo stabilimento, infatti, negli ultimi 20-30 anni, ha registrato soltanto
5 inserimenti. Al contempo, avanza l’età dei dipendenti in servizio, al punto
che, nell’arco di 2 anni, si andrà incontro ad una riduzione del personale
impiegato di circa l’80%.
In particolare, l’attuale organico della fabbrica di armi leggere di Viale Brin si
compone di 214 unità, di cui 33 militari e 181 dipendenti civili, a fronte di una
pianta organica che fissa a 384 il numero dei lavoratori necessari alla
struttura. La creazione dei nuovi posti di lavoro al Pmal di Terni appena
annunciata permetterà di integrare il personale con 164 nuove risorse e
rappresenta, dunque, un intervento importante per evitare il potenziale
collasso dello stabilimento.
PROFILI RICHIESTI
Le assunzioni al Pmal Terni in programma mirano, in particolare, a rinforzare il
personale specializzato dei reparti dedicati alla manutenzione e alla
revisione di armi ed equipaggiamenti in dotazione ai militari impegnati a
livello nazionale ed estero. È infatti in tali reparti della fabbrica che si registra,
al momento, un particolare carico di lavoro, dovuto anche al progredire del
conflitto in Ucraina.
MODALITÀ DI RECLUTAMENTO
Per la selezione delle nuove risorse, saranno pubblicati 3 specifici concorsi,
dedicati al reclutamento di 13, 80 e 61 figure. Secondo le previsioni, i nuovi
bandi di concorso per il Pmal di Terni saranno pubblicati a breve. Il
sottosegretario Mulè ha sottolineato che si lavora per far sì che i nuovi
dipendenti del Polo di Terni possano entrare in servizio entro 18 mesi al
massimo. Le nuove assunzioni, secondo quanto precisato dal Ministro
Guerini, avverranno, in parte, anche mediante scorrimento di graduatorie
già esistenti.
LO STABILIMENTO
Il Polo mantenimento delle armi leggere (Pmal) di Terni, ex Stabilimento
Militare Armamento Leggero (SMAL), si occupa di assicurare l’efficienza di
mezzi, equipaggiamenti e materiali in dotazione a Forze Armate e Corpi
Armati statali. In particolare, la fabbrica è specializzata nella produzione di
armamenti di tipo leggero e di protezioni ed attrezzature balistiche. Presso lo
stabilimento, completo di officine, impianti e macchinari all’avanguardia, si
eseguono prove di laboratorio (merceologiche, balistiche, metrologiche, non
distruttive, chimiche, simulazioni ambientali e climatiche) e attività di
allestimento meccanico, progettazione prototipi, trattamenti superficiali e
galvanici.
DOVE VEDERE I BANDI
Gli interessati alle prossime assunzioni al Pmal di Terni devono aspettare la
pubblicazione degli appositi bandi di concorso. Gli avvisi di selezione saranno
pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, serie concorsi ed esami, e saranno
consultabili anche sul portale web dedicato ai Concorsi del Ministero della
Difesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.