Decreto Milleproroghe 2022 convertito in legge: cosa prevede in 27 punti …. La spiegazione chiara e dettagliata di tutte le misure previste

Decreto Milleproroghe 2022 convertito in
legge: cosa prevede in 27 punti
La spiegazione chiara e dettagliata di tutte le misure previste
dal
Decreto Milleproroghe convertito in Legge
Il Decreto Milleproroghe è stato convertito in legge dal Parlamento, con una
serie di novità e di modifiche su concorsi, scadenze fiscali e normative e aiuti
per imprese e famiglie.
Tra le novità più importanti, vi sono quelle sulla proroga delle graduatorie del
personale nelle PA, l’indizione di nuovi concorsi pubblici e diversi bonus per le
famiglie e crediti d’imposta per le imprese.
In questa guida vi spieghiamo in modo chiaro e dettagliato tutte le misure del
Decreto Milleproroghe 2022 convertito in Legge.
COSA PREVEDE IL DECRETO MILLEPROROGHE CONVERTITO IN LEGGE
Nella fase di conversione in Legge il Decreto Milleproroghe 2022 ha subito
numerose modifiche rispetto al primo testo approvato dal Consiglio dei
Ministri. Scopriamo insieme, per punti, quali sono le novità del testo definitivo
convertito in Legge dopo il lavoro di Camera e Senato, conclusosi il 24
febbraio 2022.
1) NUOVI CONCORSI PUBBLICI 2022 E PROROGA GRADUATORIE
Con gli emendamenti all’articolo 1 del testo del Decreto Milleproroghe, il
Parlamento ha ampliato la platea degli Enti che hanno la possibilità di
prevedere la proroga dei termini per le assunzioni nelle PA. Tali assunzioni
saranno fatte sia con nuovi concorsi, che con lo scorrimento di graduatorie
vigenti. Ad annunciarlo era stato anche ad inizio febbraio 2022 il Ministro per
la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, come potete leggere in questo
articolo. Tali assunzioni potranno essere fatte fino al 31 dicembre 2022. Le
PA interessate dalle nuove assunzioni a tempo indeterminato e a tempo
determinato sono:
● le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo;
● le agenzie e gli enti pubblici non economici;
● gli Enti pubblici di ricerca;
● il comparto Sicurezza e difesa, Polizia e corpo dei Vigili del Fuoco;
● le Università statali;
● i Ministeri dell’Interno, dell’Economia, dello Sviluppo Economico.
Inclusi anche Avvocatura dello Stato, Camera dei Deputati, Guardia di Finanza.
Vengono introdotte anche nuove norme per le stabilizzazioni nelle Pubbliche
Amministrazioni per i precari e per i lavoratori socialmente utili. Previste poi,
assunzioni in Regione Calabria, nonché la proroga per mandati e incarichi. Per
maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l’approfondimento su tutti i
concorsi pubblici e le assunzioni previste con il decreto Milleproroghe.
2) SCUOLA: VIA A CONCORSI, IMMISSIONI IN RUOLO E PROROGHE
Grazie al Decreto Milleproroghe 2022 convertito in Legge, poi, è stato
concesso un anno di tempo in più per bandire il concorso di religione cattolica
e sull’argomento vi invitiamo a leggere questo articolo. Inoltre, partirà entro il
prossimo 15 giugno 2022 il nuovo concorso straordinario per i docenti
precari. Anche su questo punto, per tutte le informazioni sulla procedura
concorsuale potete leggere questo approfondimento.
Previsto anche l’inserimento degli idonei del concorso docenti Stem e
l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento (GAE) e le graduatorie
supplenze GPS, come potete leggere in questo articolo. Inoltre, con
l’emendamento all’articolo 5 si è deciso per le GPS Sostegno prima fascia, di
prevedere la proroga assunzioni anche per il prossimo anno scolastico, su cui
vi invitiamo a leggere questo articolo. Novità anche per la permanenza in
ruolo del personale AFAM e per le scuole comunali.
3) NOVITÀ PER LE PROVE DEI CONCORSI PUBBLICI
I concorsi pubblici potranno continuare ad essere svolti in modalità rapida e
semplificata fino al 31 dicembre 2022. In particolare, sia per i concorsi banditi
prima di aprile 2021 e mai partiti, sia per quelli banditi successivamente, si dà
la possibilità, fino alla fine del 2022, di usare strumenti informatici e far
svolgere le prove in più sedi anche decentrate e anche in giorni diversi. Solo
nei casi di concorsi per personale non dirigenziale, si può prevedere una sola
prova scritta, anche senza l’orale. Un’altra novità introdotta dal testo del
Decreto Milleproroghe convertito in Legge, riguarda la valutazione dei titoli. La
nuova norma, infatti, stabilisce che fino a fine anno, per i concorsi banditi
prima del 1 aprile 2021 e non ancora svolti, la fase di valutazione dei titoli è
opzionale.
4) GIUSTIZIA: PROROGA PER I PROCESSI
I processi civili e penali si svolgeranno seguendo tutte le precauzioni attivate
durante la pandemia fino al 31 dicembre 2022. Fino al 31 marzo 2022 è stata
invece prorogata la possibilità di svolgere da remoto i processi tributari.
Sempre fino alla fine dell’anno i dirigenti di istituti penitenziari potranno
svolgere le funzioni di dirigente dell’esecuzione penale esterna e di direttore
degli istituti penali per i minorenni.
5) NOVITÀ PER IL FONDO NUOVE COMPETENZE
Il Fondo nuove competenze, creato per favorire la riconversione delle aziende
più colpite dalla crisi post-Covid, sarà prorogato di un anno, salvo diverse
indicazioni del Ministero dell’Economia. Per maggiori informazioni sul fondo,
vi consigliamo di leggere questo articolo.
6) NUOVA CIG PER LE IMPRESE STRATEGICHE E AIUTI AZIENDE
In arrivo 42,7 milioni per prorogare la cassa integrazione nei grandi
stabilimenti industriali d’interesse strategico nazionale. La norma prevede
che, “in via eccezionale, le imprese con un numero di lavoratori dipendenti non
inferiore a mille che gestiscono almeno uno stabilimento industriale
d’interesse strategico nazionale” possono presentare domanda di proroga del
trattamento d’integrazione salariale per una durata massima di ulteriori
ventisei settimane fruibili fino al 31 marzo 2022. Tra gli altri aiuti alle imprese,
anche la proroga delle garanzie sui prestiti fino al 30 giugno 2022. Il Decreto
Milleproroghe convertito in Legge, prevede lo stesso termine per
finanziamenti agevolati e contributi ai costi fissi. Aiuti anche per le imprese
agricole, ittiche e del settore turistico.
7) BONUS PRIMA CASA, PROROGA
Con l’articolo 3, comma 5-septies del Decreto Milleproroghe 2022 convertito in
Legge, il Parlamento proroga i termini per gli adempimenti delle agevolazioni
prima casa. La nuova scadenza del bonus prima casa non è più il 31 dicembre
2021, ma il 31 marzo 2022. Gli adempimenti che verranno prorogati di tre
mesi, fino quindi al 31 marzo 2022, sono quelli relativi al limite massimo di 18
mesi per trasferire la residenza nel Comune dove si trova la nuova abitazione.
Proroghe anche del termine di un anno per vendere l’immobile che si trova
nello stesso Comune dove si intende effettuare il nuovo acquisto e di quello,
sempre di un anno, per il riacquisto della prima casa acquistata nei 5 anni
precedenti con le agevolazioni prima casa. Per maggiori informazioni sulle
agevolazioni per acquistare un’abitazione e anche per l’acquisto della prima
casa, vi consigliamo di leggere questo approfondimento.
8) BONUS PSICOLOGO
L’articolo 1-quater del Milleproroghe convertito, prevede il bonus psicologo per
combattere il disagio mentale che dilaga anche a causa della pandemia da
Covid-19. Si tratta di un sostegno che può arrivare fino a 600 euro all’anno,
destinato a chi vuole rivolgersi ad uno specialista ed ha un basso reddito con
un ISEE non superiore ai 50.000 euro. Per questa misura, per il 2022, sono
stati stanziati 10 milioni di euro, a cui se ne aggiungono altri 10 per reclutare
professionisti nelle Regioni. È valido fino all’esaurimento delle risorse.
Maggiori informazioni in questa pagina.
9) PROROGA AL BONUS CHEF
L’articolo 18-quater, introdotto nella fase di conversione in Legge del Decreto
Milleproroghe, fa slittare al 31 dicembre 2022 il termine per avvalersi
dell’agevolazione fiscale prevista a favore dei cuochi professionisti presso
alberghi e ristoranti. Il bonus chef vale per l’acquisto di beni strumentali
durevoli e per la partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.
10) PROROGATO IL BONUS TERME
Il Decreto Milleproroghe 2022 proroga anche le procedure per il bonus terme,
su cui potete leggere questo approfondimento. L’articolo 12, comma 2, fissa
un termine di 120 giorni dal termine dell’erogazione dei servizi termali per il
rimborso all’ente termale. Ciò previa emissione della relativa fattura recante
l’importo corrispondente al valore del buono fruito dall’utente.
11) BONUS AUTISTI E NOVITÀ PATENTI E REVISIONI
A sostegno del trasporto pubblico locale il decreto Milleproroghe prevede la
proroga fino al 30 marzo 2022 del divieto di decurtazione delle risorse, che le
Regioni erogano alle aziende del settore, per eventuali minori corse effettuate
a causa della pandemia. In favore dell’autotrasporto, invece, sono stati
stanziati 3,7 milioni per il 2022 e 5,4 milioni all’anno dal 2023 al 2026 per
l’erogazione del bonus patenti o bonus autisti. Si tratta di voucher per i giovani
fino a 35 anni interessati a prendere la patente per la guida dei mezzi pesanti
(come ad esempio i camion). Su questa misura, ampliata dal Milleproroghe, vi
invitiamo a leggere questo articolo. Inoltre, il testo introduce l’azione degli
ispettori del ministero dei Trasporti allo scopo di accorciare i tempi di attesa
per la revisione di auto e camion. Prevista per un anno la proroga alla validità
delle patenti di guida di Paesi non appartenenti all’Unione Europea.
12) CARTELLE ESATTORIALI: PROROGHE PER LE RATE
Novità anche in tema di cartelle. I carichi contenuti nei piani di dilazione, per i
quali è intervenuta la decadenza dal beneficio anteriormente alla data di inizio
della sospensione dei termini di versamento delle cartelle, potranno essere
nuovamente dilazionati. L’aiuto per le famiglie si rifà alle richieste di
rateizzazione presentate tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2022, fino ad un
massimo di 72 rate.
13) AIUTI PER L’EDITORIA E REGOLE PER LE AGENZIE DI STAMPA
Il Decreto Milleproroghe convertito in Legge istituisce una commissione per
“individuare le modalità idonee a garantire la pluralità delle fonti
nell’acquisizione dei servizi informazione primaria per le pubbliche
Amministrazioni dello Stato”. Prorogati anche i contratti delle PA con le
agenzie di stampa fino al 30 giugno 2022 e differita per l’editoria, l’entrata in
vigore dei termini di riduzione dei contributi previsti dalla Legge di Bilancio per
il 2019. Partirà tra 72 mesi. Cambiano anche le modalità per avere accesso ai
contributi (articolo 14, comma 2-ter).
14) AIUTI AI COMUNI
Oltre a maggiori risorse e possibilità di assunzioni di personale nei Comuni
con i fondi del PNRR, il testo del Decreto Milleproroghe convertito in Legge
prevede anche la proroga del Fondo di solidarietà comunale. È confermato
fino al 31 dicembre 2022. Aiuti previsti anche nella gestione del personale,
tributi e sul differimento termini per l’approvazione di alcuni atti finanziari.
Sostegno anche per i Comuni in dissesto e pre-dissesto.
15) SEMPLIFICATO IL FONDO PER LE PMI
L’articolo 3, ai commi 4-bis e 4-ter del testo definitivo del Milleproroghe apporta
talune specificazioni e modifiche alla disciplina sull’operatività del Fondo di
garanzia PMI nell’anno 2022. I criteri e le procedure sono state semplificate.
16) NOVITÀ PER IL COMPARTO SANITÀ
Per quanto riguarda il comparto sanità, viene innanzitutto prorogata al 31
marzo 2022 la possibilità di conferimento di incarichi al personale sanitario in
pensione, anche di collaborazione coordinata e continuativa. I laureati in
medicina e chirurgia abilitati, iscritti ad un corso di formazione di medicina
generale, potranno concorrere agli incarichi oggetto della convenzione con il
servizio sanitario nazionale fino al 31 dicembre 2022. Questi potranno inoltre
assumere incarichi provvisori o di sostituzione di medici di medicina generale
fino alla fine dell’anno, facoltà applicabile anche ai medici iscritti al corso di
specializzazione in pediatria per l’assunzione di incarichi di sostituzione di
pediatri di libera scelta. Vengono inoltre prorogate le deroghe al blocco delle
assunzioni dell’AIFA, che potrà rinnovare fino al 30 giugno 2022 i contratti di
collaborazione coordinata e continuativa e i contratti di prestazione del lavoro
flessibile con scadenza entro il 31 dicembre 2021. Prevista anche la
possibilità per l’INAIL di assumere medici e infermieri.
17) TIROCINIO AVVOCATI RIDOTTO E NOVITÀ ALBO CASSAZIONISTI
Anche per i tirocinanti che hanno conseguito la laurea in giurisprudenza nella
sessione relativa all’anno accademico 2019-2020 viene ridotta a “16 mesi” la
durata del tirocinio professionale, previsto dalla “nuova disciplina
dell’ordinamento della professione forense” (introdotta nel 2012).
Inoltre, con l’ok definitivo al testo, potranno chiedere l’iscrizione all’albo
Cassazionisti tutti “coloro che maturino i requisiti secondo la previgente
normativa entro “dieci anni – invece di 9 – dalla data di entrata in vigore della
nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense, introdotta nel
2012”.
18) PROROGA BONUS MATERIALI 4.0
Negli emendamenti al Decreto Milleproroghe 2022 prevista anche una bella
novità in termini di proroga per il bonus investimenti. Vale per i beni
“prenotati” entro la fine del 2021. In pratica si proroga la scadenza di sei mesi,
ovvero fino al 31 dicembre 2022. Si tratta degli investimenti per i quali, entro il
31 dicembre 2021, l’ordine sia stato accettato dal venditore e siano stati
pagati acconti per almeno il 20% del costo. Grazie all’emendamento, per i beni
materiali 4.0 “prenotati” entro il 31 dicembre 2021, il credito di imposta è
riconosciuto al 50% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro. Poi, arriva al
30% del costo, per la quota di investimenti superiori a 2,5 milioni e fino a 10
milioni di euro e al 10% del costo, per la quota di investimenti superiori a 10
milioni e fino a 20 milioni. Per gli investimenti in beni immateriali 4.0 è
confermata l’aliquota del 20% fino a un milione di euro.
19) LIMITE CONTANTE RESTA A 2.000 EURO
A seguito dell’esame in Parlamento, nel testo finale del Decreto Milleproroghe
convertito in Legge, il tetto del contante resta pari a 2.000 euro anche per il

  1. Vi è stata la proroga di un anno all’entrata in vigore del tetto massimo
    cash più basso.
    20) EDILIZIA: PROROGA SCADENZE MESSA IN SICUREZZA
    L’articolo 1-bis, introdotto nel Milleproroghe convertito in Legge proroga di tre
    mesi i termini per l’affidamento dei lavori da parte dei Comuni assegnatari dei
    contributi per la messa in sicurezza degli edifici e del territorio previsti dai
    commi 139 e 139-bis della Legge di Bilancio 2019, limitatamente alle opere
    oggetto di contributi assegnati entro il 31 dicembre 2021. Lo slittamento vale
    anche per le verifiche per la vulnerabilità sismica.
    21) NO AI FONDI ALL’EX ILVA
    No ai fondi destinati all’ex Ilva di Taranto. I 575 milioni di euro sequestrati ai
    Riva, ex proprietari e amministratori dell’acciaieria, non serviranno dunque a
    potenziare l’impianto pugliese. Tali fondi saranno utilizzabili per le bonifiche
    dei territori limitrofi all’impianto.
    22) FONDO PER LA TRANSIZIONE ENERGETICA PROROGATO
    L’articolo 11, comma 3, come modificato dal Parlamento, fissa al 30 giugno
    2022 il termine per l’erogazione delle risorse del fondo per la transizione
    energetica nel settore industriale, con riferimento ai costi sostenuti tra il 1°
    gennaio 2020 e 31 dicembre 2020. Previsti anche incentivi per impianti a
    biogas, per aziende e per monopattini elettrici.
    23) PROROGATO IL BONUS IMPRESE RADIOFONICHE
    Il comma 4-bis dell’articolo 14 prevede l’applicazione anche per il 2022 del
    contributo per la conversione in digitale e la conservazione in archivi
    multimediali delle imprese radiofoniche private che abbiano svolto attività di
    informazione di interesse generale, nel limite di spesa di 2 milioni di euro per
    il 2022.
    24) PROROGA SCADENZE FISCALI ALLEVAMENTI SUINI E AVICOLI
    Arriva con la conversione in Legge del Decreto Milleproroghe lo slittamento
    dei termini per i versamenti fiscali per alcune aziende. Si riferisce ai
    versamenti in scadenza tra il 1° gennaio 2022 e il 31 luglio 2022 per le
    imprese avicunicole e suinicole. Cioè quelle che operano nelle aree interessate
    dalle restrizioni sanitarie per le emergenze di influenza aviaria e di peste suina.
    I versamenti sospesi potranno essere effettuati entro il 16 settembre 2022 nel
    caso in cui l’azienda scelga la modalità di pagamento in un’unica soluzione.
    Nel caso in cui si scelga il pagamento in 4 rate mensili, queste dovranno
    essere corrisposte entro il 16 di ciascuno dei mesi da settembre a dicembre
    2022.
    26) TEST SUGLI ANIMALI FINO A LUGLIO 2025
    Slitta al luglio 2025 lo stop all’uso della sperimentazione sugli animali che
    continua ad essere ammessa. La proroga vale per gli studi sugli xenotrapianti
    d’organo e sulle sostanze d’abuso (ad esempio i farmaci). Per xenotrapianti si
    intende l’utilizzo di organi prelevati a esseri viventi di specie diverse da quelle
    riceventi.
    27) AIUTI PER LAVORATORI DEL COMPARTO AEREO
    Risorse extra per sostenere, per i prossimi tre anni, i lavoratori licenziati da Air
    Italy. Si tratta di aiuti necessari a “sbaragliare” la concorrenza e tutelare i diritti
    dei lavoratori. In pratica, nel testo finale del Milleproroghe 2022, all’articolo 9,
    commi da 8-ter a 8-quinquies è stato introdotto un meccanismo di gruppo
    volto a favorire il mantenimento dei livelli di formazione e di qualificazione
    professionale, in vista del ricollocamento dei lavoratori del settore aereo che
    abbiano perso il posto e che percepiscano la NASpI.
    IL TESTO DEL DECRETO MILLEPROROGHE CONVERTITO IN LEGGE
    Per una approfondita consultazione mettiamo a disposizione la bozza del
    testo di conversione in Legge del Decreto Milleproroghe 2022 (Pdf 190 Kb). A
    breve ci sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, su cui vi terremo aggiornati
    e renderemo disponibile qui il link.
    Per l’avvio dei bonus e altri aiuti previsti, invece, si dovranno attendere gli
    specifici decreti attuativi.
    fonte: TICONSIGLIOUNLAVORO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.