CARO ENERGIA: APPROVATA LA RIDUZIONE DELLE BOLLETTE PER TUTTE LE IMPRESE E CREDITO D’IMPOSTA PER AZIENDE “ENERGIVORE”

CARO ENERGIA: APPROVATA RIDUZIONE BOLLETTE PER TUTTE LE IMPRESE E CREDITO D’IMPOSTA PER AZIENDE “ENERGIVORE”

Il DL 27 gennaio 2022 estende le agevolazioni di domestici e altri usi fino a 16,5 kW a tutte le imprese.
Nuovo credito d’imposta per rincari alle imprese “energivore”

La legge 30 dicembre 2021, n. 234 aveva già disposto l’annullamento degli oneri generali di sistema per le utenze domestiche e di altri usi con potenza disponibile fino a 16,5 kW, per tutto il primo trimestre 2022.

Con il Decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4 si amplia la platea degli aventi diritto all’eliminazione degli oneri, andando a comprendere tutte le utenze aziendali, siano esso in bassa, media o alta/altissima tensione, nonché dedicate all’illuminazione pubblica o alla ricarica di veicoli elettrici.

La misura interesserà perciò la totalità dei clienti non domestici per il primo trimestre 2022 e verrà applicata in automatico da ogni singolo fornitore come da delibera dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

Si stima che l’intervento potrà comportare un risparmio in bolletta fino al 7-10 %, in considerazione dell’alta percentuale di incidenza attuale della materia prima sul totale.

Il decreto, inoltre, predispone un contributo straordinario sotto forma di credito d’imposta a favore delle imprese cosiddette energivore secondo il DM 21 dicembre 2017, i cui costi per kWh della componente energia abbiano subito rincari superiori al 30% rispetto al 2019.

Il credito d’imposta calcolato sarà pari al 20% delle spese sostenute per la componente energia consumata nel primo trimestre 2022.

Si ricorda che i requisiti minimi per poter accedere al meccanismo delle imprese “energivore” sono:

  • Consumo medio annuale ultimi 3 anni pari ad almeno 1 milione di kWh;
  • Codice ATECO IMPRESA MANIFATTURIERA rientrante in Allegato 3 delle Linee Guida CE oppure in Allegato 5 con indice di intensità elettrica superiore al 20%.

Con l’occasione siamo a ricordare a tutte le imprese che è sempre possibile richiedere al proprio fornitore:

  • l’applicazione di un’aliquota IVA ridotta al 10% nel caso di imprese agricole, manifatturiere ed estrattive
  • l’applicazione di accisa ridotta per le forniture di gas metano utilizzate ai fini agricoli, industriali, artigianali, commerciali, ristorazione ed alberghieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.