BONUS ED INCENTIVI – Bonus 550 euro part time: come fare domanda entro la scadenza del 30 novembre. Le istruzioni INPS

Bonus 550 euro part time: come fare
domanda entro la scadenza del 30
novembre. Le istruzioni INPS


di Francesco Rodorigo – LEGGI E PRASSI
I lavoratori con contratto part time verticale ciclico possono fare
domanda per il bonus 550 euro entro la scadenza del 30 novembre.

Le istruzioni operative su come inviare la richiesta arrivano
dalla circolare INPS n. 115 del 13 ottobre. Bisogna accedere al sito
dell’Istituto tramite SPID, CIE o CNS.
Bonus 550 euro part time, la domanda va presentata entro il 30 novembre
2022.
Lo comunica l’INPS tramite la circolare n. 115 del 13 ottobre 2022.
Si tratta dell’indennità prevista dal Decreto Aiuti in favore dei lavoratori con
contratto part time verticale ciclico.
La domanda si può inviare fino alla scadenza del 30 novembre, accedendo al
sito INPS tramite le credenziali SPID, CIE o CNS.
Oltre ad essere stati titolari di questa tipologia contrattuale nel 2021, i
beneficiari non devono avere altri rapporti di lavoro dipendente e non devono
percepire indennità di disoccupazione o trattamenti pensionistici.
Bonus 550 euro part time: come fare domanda entro la scadenza
del 30 novembre. Le istruzioni INPS
Arriva la data definitiva per l’invio delle domande per ricevere l’indennità di
550 euro. I lavoratori con contratto part time ciclico verticale possono ricevere
il contributo una tantum presentando la richiesta all’INPS entro il 30 novembre
2022.
A comunicarlo è l’Istituto stesso con la circolare n. 115 del 13 ottobre.
Per poter beneficiare del bonus di 550 euro, i lavoratori interessati devono
inviare la domanda esclusivamente in modalità telematica utilizzando i servizi
messi a disposizione dall’INPS.
La procedura è già attiva e la richiesta si può inviare selezionando la
prestazione “Indennità una tantum per i lavoratori a tempo parziale ciclico
verticale”, disponibile sul sito INPS al seguente percorso:
“Home page – Prestazioni e servizi – Servizi – Punto d’accesso alle prestazioni
non pensionistiche”
L’accesso al servizio è possibile solo tramite autenticazione con le credenziali:
● SPID, di livello 2 o superiore;
● CIE;
● CNS.
In alternativa, è possibile richiedere l’indennità una tantum anche tramite i
Patronati oppure chiamando il Contact Center Multicanale al numero verde
803 164 da rete fissa (gratuito) o al numero 06 164164 da rete mobile (a
pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).
Una volta presentata la domanda sarà possibile visualizzare e scaricare le
ricevute, monitorare lo stato di lavorazione della domanda e se necessario
aggiornare le informazioni relative alle modalità di pagamento.
Bonus 550 euro part time: i requisiti per ricevere l’indennità
Il bonus di 550 euro per i lavoratori con contratto part time ciclico verticale è
stato introdotto dall’articolo 2 bis della legge di conversione del Decreto
Aiuti.
Si tratta di una indennità una tantum per il 2022 che non concorre alla
formazione di reddito.
Possono beneficiarne i soggetti che nel 2021 hanno svolto attività lavorativa
con questa modalità contrattuale, con periodi non interamente lavorati di
almeno un mese in via continuativa e complessivamente compresi tra 7 e 20
settimane.
Al momento della presentazione della domanda, inoltre, i lavoratori in
questione devono rispettare anche i seguenti requisiti:
● non essere titolari di rapporti di lavoro dipendente;
● non percepire indennità di disoccupazione (NASpI) né trattamenti
pensionistici diretti.
L’indennità di 550 euro è cumulabile con l’assegno ordinario di invalidità.
Come si legge nel testo del decreto, per la misura sono stati stanziati 30
milioni di euro per il 2022. L’INPS provvede al monitoraggio del rispetto del
limite di spesa, comunicando i risultati al Ministero del Lavoro e a quello
dell’Economia.
Se dovessero emergere scostamenti rispetto a quanto stabilito non saranno
concesse altre indennità.
Pertanto, si consiglia di affrettare i tempi per la presentazione della domanda
così da aumentare le probabilità di rientrare tra i beneficiari del bonus.
allegato: INPS – Circolare n. 115 del 13 ottobre 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.