BANDI ED INCENTIVI – Bando Disegni+ da presentare a Unioncamere dall’11 ottobre

Bando Disegni+ da presentare a
Unioncamere dall’11 ottobre

di Cinzia De Stefanis


Le domande per il bando Disegni+ (https://www.disegnipiu2022.it/)
possono essere presentate a Unioncamere dal 11 ottobre 2022 dalle ore 9.30.
La dote a disposizione ammonta a 14.000.000,00 di euro e, le principali novità
rispetto al bando precedente riguardano:
● la modalità di presentazione della domanda di partecipazione. La
domanda, generata dalla piattaforma informatica deve – pena la non
ammissibilità della stessa – essere firmata digitalmente dal legale
rappresentante dell’impresa richiedente l’agevolazione ovvero dal
procuratore speciale delegato sulla base di apposita procura speciale,
art. 3 del Bando;
● la registrazione del disegno/modello a partire dal 1° gennaio 2020 (art.
3 del Bando);
● le precisazioni in merito ai contenuti di alcuni servizi specialistici esterni
(art. 6 del Bando).
Il Bando Disegni+2022 promosso dalla Direzione Generale per la Tutela della
Proprietà Industriale – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e gestito
dall’Unioncamere, intende sostenere la capacità innovativa e competitiva delle
Pmi attraverso la valorizzazione dei disegni/modelli sui mercati nazionale e
internazionale.
Oggetto dell’agevolazione – Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un
progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno/modello, singolo o di uno
o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo.
Il disegno/modello deve essere registrato presso l’Ufficio Italiano Brevetti e
Marchi (UIBM) o l’Ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale
(EUIPO) o l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI).
Il disegno/modello deve essere registrato a decorrere dal 1° gennaio 2020 e,
comunque, in data antecedente la presentazione della domanda di
partecipazione. Inoltre, deve essere in corso di validità.
Sono riconosciute ammissibili le spese per l’acquisizione dei servizi
specialistici esterni sostenute successivamente alla data di registrazione del
disegno/modello e in ogni caso non antecedenti alla data di pubblicazione
nella G.U della Repubblica Italiana dell’avviso relativo al Bando Disegni+2022,
e cioè il 5 agosto 2022.
Il disegno/modello può essere oggetto di una sola domanda di partecipazione
e non deve essere già stato agevolato dai bandi Disegni+2, Disegni+3,
Disegni+4 e Disegni+2021. Precisiamo che può essere agevolata soltanto una
domanda per impresa.
Le agevolazioni sono concesse fino all’80% delle spese ammissibili entro
l’importo massimo di euro 60.000,00 (sessantamila) e nel rispetto degli importi
massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio specialistico esterno
richiesto (di seguito una tabella riepilogativa in calce).
Presentazione della domanda – Le domande per il bando Disegni+
(https://www.disegnipiu2022.it/) possono essere presentate a
Unioncamere dal 11 ottobre 2022 a partire dalle ore 9.30.
Prima di compilare e inviare la domanda è necessario:
● essere in possesso di una identità SPID personale, CIE o CNS (nel
caso in cui la domanda non sia presentata dal legale rappresentante
dell’impresa occorre allegare la procura speciale firmata digitalmente,
pena la non ammissibilità della domanda, sia dal legale rappresentante
dell’impresa richiedente l’agevolazione sia dal suo procuratore
speciale);
● dotarsi di firma digitale;
● disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della
società, valido e attivo, per le comunicazioni tra Unioncamere e
l’impresa.
Per richiedere le agevolazioni, dopo aver effettuato l’accesso, sarà necessario
compilare la domanda esclusivamente attraverso la piattaforma informatica
online messa a disposizione da Unioncamere cui si accede dalla Homepage
di questo sito.
Al termine della procedura di compilazione e dell’invio telematico della
domanda e dei relativi allegati caricati, verrà assegnato un protocollo
elettronico.
Le informazioni di dettaglio sui soggetti beneficiari, la tipologia di spese
ammissibili, l’entità dell’agevolazione, la presentazione delle domande,
nonché i criteri di valutazione sono indicati nel Decreto Direttoriale del
Ministero sviluppo economico del 15 giugno 2022.
Non ci sono graduatorie, le domande sono esaminate in base all’ordine
cronologico di presentazione telematica. Dopo la verifica della regolarità
formale e della completezza della domanda di partecipazione è prevista una
valutazione di merito del progetto di valorizzazione del disegno/modello.
La domanda di partecipazione, generata dalla piattaforma informatica deve
essere firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa richiedente
l’agevolazione. Nel caso di presentazione della domanda di partecipazione da
parte di un procuratore, occorre allegare la procura speciale firmata
digitalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.