INPS – Domanda reddito di cittadinanza 2022, novità dal 15 luglio: la DID diventa automatica

Domanda reddito di cittadinanza 2022,
novità dal 15 luglio: la DID diventa
automatica


Domanda reddito di cittadinanza, novità dal 15 luglio: la dichiarazione di
immediata disponibilità al lavoro (DID) diventa automatica. L’INPS
comunica con l’ANPAL. Diventano operative le modifiche previste dalla
Legge di Bilancio: i dettagli nel messaggio numero 2820 del 14 luglio
2022
Domanda reddito di cittadinanza aggiornata: dal 15 luglio diventano operative
le novità previste dalla Legge di Bilancio 2022.
La presentazione dell’istanza vale anche come DID, dichiarazione di
immediata disponibilità al lavoro, per tutti i componenti del nucleo familiare
tenuti a rispettare gli obblighi connessi alla ricerca di un’occupazione.
I dettagli nel messaggio INPS numero 2820 del 14 luglio 2022.
Domanda reddito di cittadinanza, novità dal 15 luglio:
dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro automatica
Dal oggi, 15 luglio, per chi presenta domanda di accesso al reddito di
cittadinanza diventano concrete le novità introdotte dalla Legge di Bilancio
2022.
Il testo del DL n. 4 del 2019, all’articolo 4, è stato modificato dall’ultima
Manovra nel modo che segue:
“La domanda di Rdc resa dall’interessato all’INPS per sé e tutti i componenti
maggiorenni del nucleo, come definito dall’articolo 3 del decreto del
Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, tenuti agli
obblighi connessi alla fruizione del Rdc ai sensi del comma 2, equivale a
dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, ed è trasmessa dall’INPS
all’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL), ai fini
dell’inserimento nel sistema informativo unitario delle politiche del lavoro”.
In base alle modifiche approvate, quindi, la DID che avvia l’impegno relativo
alla ricerca del lavoro risulta presentata automaticamente. Gli interessati e le
interessate, quindi, non devono più effettuare questo passaggio tramite la
piattaforma dedicata entro 30 giorni dal riconoscimento del beneficio, come
previsto in principio.
Con il messaggio numero 2820 del 14 luglio 2022, l’INPS comunica
l’aggiornamento del modulo di domanda da utilizzare per accedere al reddito
di cittadinanza.
Domanda reddito di cittadinanza, dichiarazione di immediata
disponibilità al lavoro automatica e integrazioni entro 30 giorni
La procedura con cui si invia sia la richiesta per ottenere il sostegno
economico che la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro è
disponibile sia sul portale dedicato alla misura
www.redditodicittadinanza.gov.it, nella sezione “Richiedi o accedi”, sia
sul portale INPS.
Nei quadri F e G, altre condizioni ed impegni e sottoscrizione dichiarazione, gli
aspiranti beneficiari del reddito di cittadinanza dichiarano di essere
consapevoli che la domanda RdC equivale alla DID sia per chi presenta
l’istanza che per tutti gli altri componenti.
L’INPS, infatti, nel messaggio specifica:
“La domanda di Rdc che non contiene tale dichiarazione di immediata
disponibilità al lavoro è improcedibile”.
Una volta inviata la richiesta di accesso al reddito di cittadinanza l’INPS
comunica all’ANPAL la DID sia del richiedente che di tutti altri componenti del
reddito di cittadinanza tenuti a rispettare gli obblighi relativi alla ricerca del
lavoro in modo che possano essere inseriti nel sistema informativo unitario
delle politiche del lavoro.
In ogni caso, poi, per le integrazioni necessarie a completare la dichiarazione
di immediata disponibilità al lavoro si hanno a disposizione 30 giorni dal
riconoscimento del beneficio o, comunque, entro i tempi richiesti per la
sottoscrizione dei Patti per il lavoro o dei Patti per l’inclusione sociale.
allegato: INPS_messaggio_numero_2820_del_14-07-2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.