INCENTIVI E CREDITO – Bonus prima casa under 36 – Scadenza 31 dicembre 2022 per l’acquisto

Bonus prima casa under 36, scadenza
31 dicembre 2022 per l’acquisto


di Rosy D’Elia – IMPOSTE
Bonus prima casa under 36, scadenza 31 dicembre 2022 per l’acquisto.
L’Agenzia delle Entrate riepiloga regole e benefici in una brochure
pubblicata il 25 luglio: da quali sono le agevolazioni agli immobili a cui
sono applicabili, una mini guida con tutte le informazioni utili.
Bonus prima casa under 36, la scadenza per l’acquisto attualmente è fissata
al 31 dicembre 2022: dall’Agenzia delle Entrate tempi, requisiti e regole da
rispettare sintetizzati in una brochure pubblicata sul portale istituzionale il 25
luglio.
Da quali sono i benefici a cui si ha diritto alle tipologie di immobili a cui sono
applicabili: una mini guida per punti.
Bonus prima casa under 36, scadenza 31 dicembre 2022 per
l’acquisto
C’è tempo fino alla scadenza del 31 dicembre per procedere con l’acquisto
della prima casa usufruendo del bonus riservato agli under 36 che è stato
introdotto dal Decreto Sostegni bis, DL n. 73/2021.
In realtà non si tratta di un unico beneficio, ma di una serie di agevolazioni:
● in caso di acquisti non soggetti a IVA, non devono essere versate le
imposte di registro, ipotecaria e catastale;
● in caso di compravendita soggetta a IVA, si aggiunge anche la
possibilità di accedere a un credito d’imposta pari all’IVA pagata al
venditore che può essere utilizzata per i seguenti versamenti:
○ imposte (registro, ipotecaria, catastale) su successioni e
donazioni dovute su atti e denunce presentati dopo la data di
acquisizione del credito;
○ IRPEF dovuta in base alla dichiarazione da presentare dopo la
data dell’acquisto agevolato;
○ somme dovute tramite modello F24, in cui va indicato il codice
tributo 6928;
○ sui finanziamenti per comprare, costruire e ristrutturare immobili a
uso abitativo non è dovuta l’imposta sostitutiva;
● si accede all’esenzione dall’imposta di bollo sull’atto di acquisto.
Rientrano nel campo di applicazione del bonus prima casa under 36 gli
immobili che appartengono alle categorie catastali riportate in tabella
Categoria Tipologia di abitazione
A/2 Abitazioni di tipo civile
A/3 Abitazioni di tipo economico
A/4 Abitazioni di tipo popolare
A/5 Abitazioni di tipo ultrapopolare
A/6 Abitazioni di tipo rurale
A/7 Abitazioni in villini
A/11 Abitazioni ed alloggi tipici dei
luoghi
Sono incluse anche le pertinenze classificate come magazzini (C/2), rimesse
e autorimesse (C/6), tettoie (C/7), limitatamente a un locale per ciascuna
categoria catastale e destinato a servizio della casa di abitazione.
L’acquisto della pertinenza può avvenire anche dopo aver comprato
l’abitazione, con atto separato, a patto che sia stipulato entro la scadenza del
31 dicembre 2022.
Bonus prima casa under 36 con acquisto entro la scadenza del 31
dicembre: i requisiti
Possono beneficiare del bonus prima casa per under 36 i cittadini e le
cittadine che rispondono ai seguenti requisiti:
● procedono con l’acquisto nel periodo che va dal 21 maggio 2021 alla
scadenza del 31 dicembre 2022;
● non hanno ancora compiuto 36 anni di età nell’anno in cui l’atto viene
stipulato;
● non superano la soglia ISEE di 40.000 euro.
Allo stesso tempo, poi, i beneficiari devono avere o si impegnano a stabilire la
residenza nel Comune in cui si trova l’immobile acquistato e hanno tempo 18
mesi per farlo.
Per accedere alle agevolazioni non devono essere titolari, nemmeno col
coniuge, dei
diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel
territorio del Comune dove si trova l’immobile da acquistare e in generale non
devono possedere altre abitazioni acquistate con il bonus prima casa
ordinario. In questo ultimo caso è possibile venderle entro un anno dalla data
del nuovo acquisto.
Chi non ha i requisiti per accedere al bonus prima casa specifico per gli under
36, come l’età o l’ISEE nei limiti stabiliti, ha sempre la possibilità di usufuire
delle agevolazioni canoniche per chi acquista una prima casa che sono
previste a regime e non è necessario procedere entro una determinata
scadenza.
In questo caso è possibile applicare agli atti soggetti a imposta di registro
un’aliquota del 2 per cento e le imposte ipotecaria e catastale vengono
versate per un importo pari a 50 euro ciascuna.
Se invece la vendita è soggetta a IVA, l’acquirente versa l’imposta sul valore
aggiunto, calcolata sul prezzo della cessione, pari al 4 per cento anziché al 10
per cento e le imposte di registro, catastale e ipotecaria si pagano nella
misura fissa di 200 euro ciascuna.
Una sintesi delle informazioni utili sul bonus prima casa under 36 nella
brochure realizzata dall’Agenzia delle Entrate.
allegato:
Agenzia delle Entrate_under_36_agevolazioni_acquisto_prima_casa


fonte: INFORMAZIONE FISCALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.