Green Pass, nuovo Decreto Draghi in arrivo: cosa cambierà dal 1° aprile?

Green Pass, nuovo Decreto Draghi in
arrivo: cosa cambierà dal 1° aprile?

Un nuovo Decreto del Governo Draghi modificherà l’uso del Green
Pass in Italia: cosa cambia dal 1° aprile?

di Claudia Scalia

In arrivo un nuovo decreto del governo Draghi che modifica l’utilizzo del
Green Pass a partire dal 1° di aprile, ovvero con la fine dello stato
d’emergenza. Avevamo già anticipato cosa cambia per la scuola, ma
adesso le indiscrezioni fanno aggiungere altre novità legate alla certificazione
verde. Vediamo di cosa si tratta.
Road Map riaperture: in arrivo nuovo Decreto Draghi
Il Governo lavora a un nuovo decreto che traccerà la road map delle
riaperture e dell’allentamento delle misure anti-Covid. Presumibile che verrà
licenziato dal CdM già nel corso di questa settimana. I cambiamenti sono
previsti a partire dal 1° di aprile ovvero il giorno successivo alla fine dello stato
d’emergenza.
Da quanto si apprende, il Super Green pass (da vaccino o guarigione) non
sarà più necessario per gli alberghi e i trasporti. Da aprile sparirà anche il
sistema delle zone colorate che si basava su tre indicatori: la percentuale di
posti letto occupati in terapia intensiva, quella relativa ai letti disponibili nei
reparti ordinari e l’incidenza settimanale (nuovi casi di positività al Covid-19)
ogni 100mila abitanti. Le intenzioni sono anche quelle di riportare la capienza
degli stadi al 100%.

  1. l’uso delle mascherine al chiuso, e quindi anche in classe
  2. l’uso del Green pass sui luoghi di lavoro, perché la maggioranza su
    questo è spaccata
  3. la fine dell’obbligo di qualunque Green pass per sedersi ai tavoli di
    bar e ristoranti all’aperto.
    Come spiega La Repubblica, la prima road map del governo fissa le prime
    date da ricordare:
    ● dal 10 marzo sono state riaperte le visite nei reparti non Covid degli
    ospedali e nelle Rsa; chi entra deve avere la terza dose di vaccino
    oppure il risultato negativo di un tampone effettuato nelle ultime 48
    ore;
    ● dal primo aprile non sarà più obbligatorio il Super Green pass per
    chi sale su un mezzo di trasporto pubblico, dall’aereo al bus; basterà
    quello base;
    ● dal primo maggio si ipotizza di permettere l’entrata al lavoro a chi ha
    più di 50 anni anche solo con il tampone negativo.
    Ancora Green Pass, ma quello base
    Sui mezzi pubblici, quindi, dal 1° aprile basterà il certificato verde base e
    non quello rafforzato. In un recente intervento pubblico, Draghi ha affermato
    che si metterà fine all’obbligo di utilizzo del certificato verde rafforzato, a
    partire dalle attività all’aperto – tra cui fiere, sport, feste e spettacoli.
    Non resta che attendere il nuovo Decreto per capire quanta libertà l’italiano
    potrà riottenere, al pari degli altri europei, vista la fine ufficiale dello stato
    d’emergenza.
    fonte: SCUOLA INFORMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.