Decreto Sostegni Ter 2022 convertito in Legge: tutte le novità in 11 punti

Decreto Sostegni Ter 2022 convertito in
Legge: tutte le novità in 11 punti

La spiegazione chiara e dettagliata di tutte le novità introdotte con la
conversione in legge del Decreto Sostegni Ter
Il Decreto Sostegni Ter 2022 è in fase di conversione in Legge e il Parlamento
infatti, ha modificato il testo, arricchendolo con una serie di emendamenti.
Tra le novità più importanti vi sono l’allargamento della platea per i ristori per
le attività commerciali e turistiche, le modifiche sulle norme per la cessione del
credito nei bonus edilizi e anche la proroga della Rottamazione ter.
In questa guida vi spieghiamo in modo chiaro e dettagliato per punti quali
sono le novità del Decreto Sostegni Ter convertito in legge.
DECRETO SOSTEGNI TER CONVERTITO IN LEGGE, LE NOVITÀ
Nella fase di conversione del Decreto Sostegni Ter, ossia il Decreto Legge 27
gennaio 2022, n. 4, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 21
del 27-01-2022, sono state introdotte diverse modifiche. Ecco quali sono le
nuove misure già approvate dal Senato.
1) PROROGA ROTTAMAZIONE TER
La nuova proroga per la Rottamazione Ter approvata in Parlamento prevede
che le rate non saldate del 2020 e del 2021 di Rottamazione ter potranno
essere pagate entro il:
● 30 aprile 2022 per le rate scadute nel 2020;
● 31 luglio 2022 per le rate scadute nel 2021;
● 30 novembre 2022 per le rate in scadenza quest’anno.
Anche per queste nuove scadenze sono ammessi i cinque giorni di tolleranza
di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del Decreto Legge n. 119 del 2018, entro i
quali sarà possibile effettuare i pagamenti senza conseguenze.
Per maggiori dettagli vi invitiamo a leggere l’approfondimento sulla proroga
rottamazione ter.
2) NUOVA PROROGA BONUS TERME
Il Senato ha deciso di prevedere una nuova proroga per il bonus terme in
quanto a causa dell’aumento dei contagi, molte persone non erano riuscite a
utilizzare il bonus. La prima proroga era stata fino al 31 marzo 2022, ma ora,
grazie a un emendamento approvato in sede di conversione il nuovo termine
è al 30 giugno 2022. Il bonus e la proroga valgono sempre per chi aveva già
richiesto il voucher e non sarà possibile fare nuove domande.
3) AL VIA L’AGGIORNAMENTO GPS
Novità in arrivo con la conversione in legge del Decreto Sostegni Ter anche
per il mondo della scuola. Saranno aggiornate le Graduatorie Provinciali per le
supplenze (GPS) già quest’anno. La questione era già emersa durante
l’esame del Decreto Milleproroghe. Ora, con un emendamento, viene
confermato l’aggiornamento biennale delle graduatorie. L’aggiornamento
relativo al 2022 arriverà già questa primavera.
4) PROROGA CESSIONE CREDITI
Slitta il termine per la comunicazione delle cessioni del credito dei bonus
edilizi come il Superbonus 110 % 2022 e il bonus facciate, che va dal 7 al
29 aprile 2022. Le comunicazioni riguardano le spese sostenute nel 2021 e le
rate residue delle detrazioni del 2020 per tutti i diversi bonus casa, su cui vi
consigliamo di leggere questo articolo. Inoltre, l’Agenzia delle Entrate potrà
mettere a disposizione il 730 precompilato entro il 23 maggio 2022 e non
più entro il 30 aprile. Dunque, è stato spostato anche il termine per
l’accettazione, la modifica e l’invio della dichiarazione precompilata.
5) NOVITÀ INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
Il Decreto Sostegni Ter convertito in legge prevede la possibilità di rivedere gli
accordi quadro per le opere infrastrutturali al fine di adeguarli agli incrementi
dei prezzi dei materiali. Inoltre, sempre nel settore delle infrastrutture è
prevista l’estensione delle procedure semplificate per gli investimenti del
PNRR anche alle infrastrutture per Giochi olimpici invernali Milano-Cortina

  1. Stanziate poi, risorse per la realizzazione dei Giochi del Mediterraneo di
    Taranto 2026. Tra le altre cose previste per il settore, vi sono:
    ● misure per rendere meno oneroso il ricorso alla cassa integrazione
    nel settore del movimento merci del trasporto aereo;
    ● fissazione del 31 ottobre 2022 quale termine ultimo per la conclusione
    delle procedure di approvazione dei Piani economici finanziari (PEF)
    dei concessionari autostradali, con conseguente congelamento delle
    tariffe fino a tale data;
    ● possibilità per le Province autonome di Trento e Bolzano di accedere
    ai fondi del Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare
    (PINQUA) e al Fondo ‘Fit for 55’ introdotto della legge di Bilancio per il
    2022.
    6) PIÙ RISTORI PER IL TURISMO E WEDDING
    La conversione in Legge prevede lo stanziamento di ulteriori 5 milioni per i
    bus turistici, oltre ai 40 già previsti per agenzie di viaggio e guide. Arriva
    anche l’integrazione nei codici ATECO dei comparti dei matrimoni, degli
    eventi e della vendita a domicilio. Mentre le imprese particolarmente colpite
    dalla pandemia, come quelle che operano nella ricettività e nella ristorazione,
    saranno esonerate dal pagamento dell’addizionale sulla cassa integrazione.
    7) ASSUNZIONI PER 1.300 ALLIEVI AGENTI DI POLIZIA
    Prevista dal Decreto Sostegni Ter l’assunzione all’articolo 29 bis l’assunzione
    di 1.300 allievi agenti della Polizia di Stato, grazie ad un emendamento che
    vuole potenziare la sicurezza nel territorio italiano. A tali assunzioni si
    provvederà attingendo all’elenco degli idonei alla prova scritta di esame del
    concorso pubblico per l’assunzione di 893 allievi agenti della Polizia di Stato
    bandito sulla Gazzetta Ufficiale, 48 serie speciale, n. 40 del 26 maggio
    2017.
    8) FONDI E AIUTI PER I COMUNI
    Dalla conferma dell’incremento di 80 milioni del Fondo destinato al trasporto
    pubblico locale, importante alla luce delle limitazioni legate all’emergenza
    Covid, a quella dell’aumento di 100 milioni di euro di contributo per il mancato
    incasso della imposta di soggiorno, vi sono diverse novità per gli Enti locali
    nella conversione in legge del Decreto Sostegni Ter. Cambiano anche le
    procedure di reclutamento dei segretari comunali e provinciali. Tra le altre
    novità introdotte c’è anche la proroga al 30 aprile 2022 dei termini per le
    domande di finanziamento dei progetti di rigenerazione urbana per i Comuni
    con popolazione inferiore a 15.000 abitanti (300 milioni).
    9) 40 MILIONI AI LAVORATORI DELLO SPETTACOLO
    Un emendamento al Decreto Sostegni Ter prevede la destinazione di 40
    milioni ai lavoratori dello spettacolo. In ragione del fatto che la crisi ha
    colpito trasversalmente tutto il mondo di questo settore, con punte di riduzioni
    di incassi fino a circa l’80%, questa misura mira a contenere le perdite
    incrementando di 40 milioni il fondo destinato a sostenere i rami dello
    spettacolo, del cinema e dell’audiovisivo.
    10) RISARCIMENTI PER I DANNI DA VACCINO
    Con il Decreto Sostegni Ter convertito in legge, il Parlamento estende
    l’indennizzo a coloro che a causa della vaccinazione anti Covid-19 abbiano
    riportato lesioni o infermità. Ad occuparsi della procedura sarà il Ministero
    della Salute con specifico decreto.
    11) PERMESSO DI SOGGIORNO AI REMOTE WORKERS
    Grazie a un emendamento al Decreto Sostegni Ter approvato al Senato si
    prevede la possibilità di concedere un visto e un permesso di soggiorno
    speciali ai cosiddetti “nomadi digitali” e ai “remote workers”. Parliamo di
    soggetti che decidono di svolgere la loro attività lavorativa in Paesi diversi da
    quello di residenza, con il solo requisito del possesso di un’assicurazione
    sanitaria. I dettagli applicativi e i requisiti soggettivi, come la categoria
    professionale o i limiti minimi di reddito, saranno definiti da un decreto
    attuativo del Ministero dell’Interno con gli altri ministeri competenti.
    Per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere l’approfondimento sul
    permesso di soggiorno smart working per i nomadi digitali.
    IL TESTO DEL DECRETO SOSTEGNI TER IN FASE DI CONVERSIONE IN
    LEGGE
    Per maggiori delucidazioni, vi consigliamo di leggere il testo bozza del
    Decreto Sostegni Ter convertito in Legge approvato dal Senato (Pdf 8
    Mb) che dovrà essere approvato dalla Camera entro il 28 marzo prima di
    essere ufficiale. Potete anche consultare il testo originale del Decreto Legge
    27 gennaio 2022, n. 4, (Pdf 333 Kb) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie
    Generale n.21 del 27-01-2022, come approvato dal Consiglio dei Ministri. Se
    volete conoscerne i dettagli della prima versione del testo, spiegati per punti,
    vi consigliamo di leggere questo approfondimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.