Decreto Aiuti quater – PARTE 2 – tutte le misure approvate ….

Decreto Aiuti quater, tutte le misure
approvate: ecco la bozza in pdf


Scarica qui la bozza in pdf del decreto Aiuti quater
fonte:
Il DL Aiuti ter approvato al Senato
Le novità


di Serena Pastore
Con 100 voti favorevoli, 5 contrari e 55 astensioni, l’Assemblea del Senato ha
approvato in via definitiva il disegno di conversione in legge, con
modificazioni, del DL Aiuti ter n. 144/2022, già approvato dalla Camera dei
deputati, recante ulteriori misure urgenti in materia di politica energetica
nazionale, produttività delle imprese, politiche sociali e per la realizzazione del
PNRR. Di seguito le principali novità.
Fondo di garanzia per la prima casa – L’articolo 35 bis, introdotto dalla
Camera dei deputati, interviene sul Fondo di garanzia per la prima casa
(regime speciale introdotto dall’art. 64 comma 3 del DL Sostegni bis n.
73/2021) prevedendo che la garanzia massima dell’80% sulla quota capitale
dei mutui destinati alle categorie prioritarie(1) possa essere concessa anche
quando il Tasso Effettivo Globale (TEG) sia superiore al Tasso Effettivo
Globale Medio (TEGM), nel rispetto di determinate condizioni.
In particolare, viene stabilito che il TEG può superare il TEGM nella misura
massima pari al differenziale tra la media del tasso Interest Rate Swap a 10
anni calcolata nel mese precedente al mese di erogazione e la medesima
media calcolata nel trimestre sulla base del quale è stato calcolato il TEGM in
vigore. Tale disposizione si applica in caso di differenziale positivo. Qualora,
invece, tale differenziale risulti negativo, i soggetti finanziatori sono tenuti ad
applicare le condizioni di maggior favore in relazione al TEGM in vigore. La
disposizione si applica, in via eccezionale, alle domande presentate dal 1°
dicembre 2022 e fino al 31 dicembre 2022.
Tax credit ricerca e sviluppo – L’articolo 38, interamente sostituito durante
l’esame presso la Camera dei deputati, proroga i termini previsti per
regolarizzare, senza addebito di sanzioni ed interessi, gli indebiti utilizzi in
compensazione del credito d’imposta previsto per investimenti in attività di
ricerca e sviluppo, come segue:
● dal 30 settembre 2022 al 31 ottobre 2023, il termine di adesione alla
procedura di riversamento;
● dal 16 dicembre 2022 al 16 dicembre 2023, il termine per il versamento
dell’unica rata o, in caso di rateazione, della prima rata;
● dal 16 dicembre 2023 al 16 dicembre 2024, il termine per il versamento
della seconda rata;
● dal 16 dicembre 2024 al 16 dicembre 2025, il termine per versamento
della terza rata;
● dal 17 dicembre 2022 al 17 dicembre 2023, in caso di pagamento
rateale, il termine a decorrere dal quale sono dovuti gli interessi
calcolati al tasso legale.
Inoltre, la norma chiarisce altresì che, ai fini dell’attestazione della
qualificazione delle attività di ricerca e sviluppo necessaria per avvalersi
dell’agevolazione fiscale introdotta dall’articolo 3 del Dl n. 145/2013, è
applicabile la medesima procedura già prevista dall’articolo 23 del DL
n.73/2022 in materia di credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo, di
innovazione tecnologica e di design e innovazione estetica.
Tax credit acquisto energia e gas –Vengono potenziate e prolungate le misure
introdotte con i precedenti DL Aiuti anche per le spese sostenute per
l’acquisto di energia e gas nei mesi di ottobre e novembre 2022 come segue:
● imprese energivore – 40%;
● imprese non energivore – 30%;
● imprese gasivore – 40%;
● imprese non gasivore – 40%.
Tax credit acquisto carburante per l’esercizio della pesca – L’agevolazione pari
al 20% della spesa per l’acquisto di carburante per l’esercizio dell’attività della
pesca, introdotta dall’articolo 18 del Dl n. 21/2022, già estesa dall’articolo
3-bis del DL Aiuti n. 50/2022, viene prolungata anche per il IV trimestre 2022.
Il credito è altresì riconosciuto alle imprese esercenti attività agricola e della
pesca in relazione alla spesa sostenuta nel IV trimestre solare dell’anno 2022
per l’acquisto del gasolio e della benzina utilizzati per il riscaldamento delle
serre e dei fabbricati produttivi adibiti all’allevamento degli animali.
Contributo una tantum patronati – Previsto un contributo una tantum in favore
degli istituti di patronato pari a 100 euro per ciascuna sede centrale, regionale,
provinciale e zonale.
Indennità lavoratori dipendenti e autonomi – I lavoratori dipendenti, aventi una
retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022 non
eccedente l’importo di 1.538 euro, potranno contare su un’indennità una
tantum pari a 150 euro. Inoltre, viene previsto che l’indennità di cui all’articolo
33 del DL n.50/2022 per i lavoratori autonomi venga aumentata di 150 euro se
i predetti lavoratori abbiano percepito, nel periodo d’imposta 2021, un reddito
complessivo non superiore a 20.000 euro.
Sport – Incrementati i fondi per l’erogazione di CFP per le associazioni e
società sportive dilettantistiche, nonché per le federazioni sportive nazionali,
che gestiscono impianti sportivi e piscine.
Bonus trasporti – Il Fondo destinato all’erogazione del bonus trasporti viene
rifinanziato.
Taglio accise – Il taglio di 30 centesimi al litro per benzina, diesel, gpl e metano
per autotrazione viene prorogato dal 18 al 31 ottobre 2022 e dal 4 al 18
novembre 2022.
(1) giovani coppie, nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, conduttori di
alloggi IACP e giovani di età inferiore ai 36 ann

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.