CREDITO ED INCENTIVI – SPECIALE BANDI

NOVITÀ E BANDI
● Importanti novità riguardano il mondo della scuola. Grazie a uno
stanziamento complessivo di 1.189 miliardi di euro verranno progettati
e realizzati 212 edifici scolastici. Saranno scuole sostenibili, inclusive,
accessibili e in grado di garantire una didattica moderna e una piena
fruibilità degli ambienti, anche attraverso il potenziamento degli impianti
sportivi. Il bando di concorso è indetto dal Ministero dell’Istruzione
attraverso la piattaforma concorsi del Consiglio Nazionale degli
Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori. Se sei ingegnere o
architetto, partecipa al bando.
● La seconda novità interessa le scuole primarie, che possono ora
richiedere risorse per i loro siti internet e la migrazione al cloud. Su PA
digitale 2026 il Dipartimento per la Trasformazione digitale della
Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato gli Avvisi. Scopri qui
come richiedere i fondi.
● Entra nel vivo il programma dedicato alla Space Factory per i sistemi di
trasporto spaziale, finanziato dal Dipartimento per la Trasformazione
digitale grazie alle risorse del PNRR e a Fondi nazionali. Sono stati
firmati i primi contratti per la realizzazione di due nuovi motori
eco-sostenibili per l’accesso allo Spazio, che danno avvio a due
diversi programmi. Il primo, al quale sono assegnati 217,5 milioni di
euro, porterà entro il 2026 allo sviluppo di nuove tecnologie e
architetture per un piccolo lanciatore alimentato da motori a metano a
basso impatto ambientale. Il secondo, finanziato con 120 milioni di
euro, è invece destinato alla creazione di un motore ad alta spinta e in
possesso delle medesime caratteristiche green, da testare entro il 2026.
L’accordo tra Avio e l’Agenzia Spaziale Europea è per l’Italia un
ulteriore passo in avanti nel percorso per rafforzare la competitività
dell’industria nazionale nel settore spaziale.
● II Ministero della Transizione ecologica mette a disposizione 4,1
miliardi di euro per lo sviluppo delle Smart Grid e per la resilienza
delle reti di distribuzione e trasmissione di energia elettrica. Il primo
bando punta a selezionare e finanziare con 3,6 miliardi progetti che
prevedono interventi di costruzione, adeguamento e potenziamento di
infrastrutture per la distribuzione e la realizzazione di reti intelligenti
(Smart Grid, appunto), finalizzati a incrementare la cosiddetta hosting
capacity e ad aumentare la potenza a disposizione di almeno 1.500.000
abitanti per favorire l’elettrificazione dei consumi energetici. Se sei un
operatore del settore in regime di concessione pubblica, scopri qui tutti
i dettagli. Il secondo bando vale 500 milioni e ha l’obiettivo di
aumentare entro il 2026 la resilienza agli eventi metereologici estremi di
almeno 4.000 km di rete elettrica, riducendo così la probabilità di
interruzioni prolungate della fornitura di corrente e limitando le
conseguenze sociali ed economiche negative per le aree interessate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.