BONUS ED INCENTIVI – Bonus Internet: Voucher Imprese fino al 15 dicembre

Bonus Internet: Voucher Imprese fino al 15
dicembre


di Alessandra Gualtieri
Bonus Internet per MPMI e Partite IVA fino a 2500 euro: Voucher
Connettività Imprese per servizi a banda ultra-larga fino al 15 dicembre
2022
Ancora disponibili le risorse del Bonus Internet per imprese e professionisti,
che prevede voucher per la connettività a banda larga ultraveloce, va da un
minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro. Fino al 15 dicembre 2022
è previsto un incentivo alle micro e piccole e medie imprese (MPMI) e per le
Partite IVA che esercitano in proprio o in forma associata una professione
intellettuale o non organizzata.
Vediamo come funziona il Bonus Internet e chi può chiederlo, in attesa di
sapere se la Commissione Europea consenta la proroga a dicembre 2023.
Voucher Connettività Imprese
Il Bonus Internet fa parte del Piano Voucher di Governo (Fase II, per
interventi di sostegno alla domanda di connettività delle micro, piccole e
medie imprese) ed è pensato per le utenze professionali, erogando appositi
incentivi per Internet ultraveloce.
Il Voucher pensato per le piccole imprese e le persone fisiche titolari di partita
IVA è in modo particolare il Voucher C, che eroga fino a 2500 euro per
contratti biennali di abbonamento a servizi di banda larga con velocità
superiori a 1Gbit
Per ottenere il Voucher Connettività, riservato all’attivazione di servizi a
banda ultra-larga, le Partite IVA possono rivolgersi direttamente agli operatori
convenzionati attraverso i normali canali di vendita, che applicheranno lo
sconto, fino a esaurimento risorse (comunque, non oltre il 15 dicembre 2022).
A ciascun beneficiario può essere erogato un solo voucher e l’importo del
bonus varia a seconda delle caratteristiche di connettività.
Cosa finanzia il Piano Voucher
● Voucher A1 da 300 euro per un contratto di 18 mesi con
passaggio a banda larga con velocità di download tra 30 Mbit/s e
300 Mbit/s.
● Voucher A2 da 300 euro per un contratto di 18 mesi con
passaggio a banda larga con velocità di download tra 300 Mbit/s
e 1 Gbit/s; per connessioni da 1 Gbit, spetta altri 500 euro per i
costi di allaccio.
● Voucher B – 500 euro per un contratto di 18 mesi con passaggio
a banda larga con velocità di download tra 300 Mbit/s e 1 Gbit/s;
per connessioni da 1 Gbit, spetta altri 500 euro per i costi di
allaccio (banda minima 30 Mbit/s).
● Voucher C da 2.000 euro per un contratto di 24 mesi con
passaggio a banda larga con velocità di download superiore a 1
Gbit/s, integrabile con altri 500 euro per i costi di allaccio (banda
minima 100 Mbit/s).
Bonus Internet 300 euro per le famiglie
Il Piano Voucher prevede anche un bonus Internet da 300 euro per le
famiglie, che possono accedervi anche senza requisito ISEE: si tratta di
analoghi voucher per acquisto scontato di servizi per la banda larga. Lo
possono richiedere le utenze domestiche senza linea Internet oppure per il
passaggio ad un servizio a banda larga più veloce (30 Mbps).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.